Domenica 14 giugno Lupetti/e, Esploratori/trici, Rover/Scolte, fratelli, genitori, nonni e capi del gruppo scout Agesci Loreggia 1 si sono riuniti per vivere assieme la fine delle attività annuali 2014/2015.

La giornata è iniziata incontrando il Signore, alla Santa Messa, il quale ci ha accompagnato (e ci accompagnerà) durante le nostre attività estive.

In seguito, si è colta l’occasione per la presentazione, ai genitori, del Progetto Educativo, ovvero quel documento nel quale sono definiti gli obiettivi del gruppo fino al 2017. Sulla base di questi, ogni branca L/C, E/G e RYS andrà a definire il proprio programma annuale.

La definizione degli obiettivi deriva da una precedente analisi dei nostri ragazzi: delle loro caratteristiche e delle realtà che vivono. Dalla famiglia alla scuola, dalle associazioni sportive a quelle ludico ricreative, dalla realtà parrocchiale a quella civile. Da questo lavoro di osservazione, ne sono stati, poi, dedotti i loro bisogni educativi, sui quali si incentreranno le nostre attività.

Responsabilità, Avventura e Rispetto sono diventate, quindi, le parole d’ordine, dei nostri programmi, per il prossimo triennio.

Come nella più classica delle tradizione scout, una volta di ritorno tutti i ragazzi da una mattina di giochi in prato Wollemborg, si è conclusa la giornata tutti riuniti attorno al tavolo per un pranzo in compagnia.

Nonostante le attività siano state concluse, le varie branche sono già orientate in pieno all’organizzazione dei campi estivi: il Branco della Roccia Azzurra andrà a Campolongo sul Brenta, il Reparto a Tramonti di Sotto, mentre il Clan/Fuoco si avventurerà in una Route da Lucca a Siena, lungo la via Francigena.

Tale giornata si è, inoltre, caratterizzata per essere avvenuta in seguito all’incontro di Papa Francesco con 100.000 scout; rivolgiamo quindi a tutti il suo appello al dialogo, alla costruzione di ponti e non di muri!

20150614 CHIUSURA ANNO

20150614 CHIUSURA ANNO1