Come si fa a diventare Santi? Qual è la scintilla che accende il fuoco ineguagliabile della fede? È questo quello che abbiamo cercato di capire noi ragazzi del Noviziato Fenice e del Clan dei Viaggiatori Liberi del Loreggia 1 come tema del nostro campo invernale in località Caoria il 26-27-28 dicembre 2019.min 20200202 campo inv scout

È una domanda difficile. Spero di non scoraggiare i capi e il sacerdote che ci ha accompagnato dicendo che non abbiamo ancora una risposta certa. Quello che sappiamo però, è che è un lungo cammino, pieno di bivi, strade tortuose e alle volte anche di vicoli ciechi. Al fedele spetta trovare la sua strada seguendo la luce di Dio sull’esempio di Gesù, e non scoraggiandosi di fronte alle difficoltà, per quanto grandi possano essere.

Questa esperienza ci ha fatto riflettere sul nostro futuro e sul modo in cui ci poniamo nelle scelte, di tutti i giorni ma anche sulle scelte di vita futura, e sinceramente è stato molto faticoso. Tuttavia, ora ci sentiamo pronti più che mai ad affrontare le prossime sfide con rinnovato entusiasmo verso le nuove possibilità che esse portano.

La partecipazione durante il campo, alle attività e ai momenti conviviali, hanno reso più solido il rapporto tra il Clan ed il Noviziato e nonostante si siano presentati alcuni imprevisti ci siamo divertiti molto.

Ci siamo resi conto che non è affatto semplice prepararsi, infatti per la prima volta abbiamo dovuto preparare il racconto per attività, i giochi, le attività stesse, e il menù, e non è nemmeno semplice stare insieme per confezionare una semplice lanterna. Tuttavia, tutti abbiamo contribuito a rendere “il gioco valente la candela”, e questo per noi è motivo di grande soddisfazione.

Ringraziamo chi ha reso possibile questi tre giorni sulla neve, alla parrocchia di Caoria e a Don Nicola che ci ospita ormai da anni, a Don Giovanni che è salito fin lassù per aiutarci ad imboccare quel ripido sentiero che è la Santità, tema che ci guiderà quest’anno nella catechesi, ai capi Damiano e Eliseo che con tanta pazienza ci sostengono nel nostro cammino. Grazie

Buona strada dal Clan dei Viaggiatori Liberi