Anche quest’anno, un po’ tardi il 9 e 10 novembre 2019, noi scout ci siamo riuniti per l’apertura della attività 2019-2020.

Carichi e entusiasti per questo inizio di anno scautistico, dopo i saluti e gli urli iniziali del Reparto, ci sono venuti a trovare due personaggi un po’ particolari. Il Presidente Snow di Capital City e la sua bizzarra assistente Effie. Snow ha avvertito i nostri giovani “tributi” che la mietitura di quest’anno sarà molto importante e che per vincere l’ambito premio si dovranno sfidare a squadre. Le squadre erano sei e riportavano i nomi delle Beatitudini (il tema di catechesi dove il gruppo si confronterà quest’anno). Le squadre erano formate da lupetti/e, esploratori/trici e Rover/Scolte, mentre i saggi capi arbitravano i quattro giochi all’interno e quattro giochi all’esterno. Il pomeriggio ha visto un susseguirsi di squadre, dove bisognava fare emergere, tra gli altri valori, la cooperazione, un elemento fondamentale all’interno dello scoutismo.

A fine pomeriggio, stanchi e affamati abbiamo cenato tutti assieme, e poi tutti emozionati ci siamo spostati ai “tre ponti” (un luogo molto amato dagli noi scout del Loreggia 1), lì ci attendeva una sfida molto importante: I mitici passaggi. La sfida entusiasmante consisteva nell’attraversare un ponte tibetano (installato da sapienti esploratori/esploratrici) sopra un fiume in piena nel buio della notte. Sfida superata da tutti in modo eccellente, infatti tutti hanno trovato in loro la fiducia nell’andare avanti, la stima e l’incoraggiamento degli amici, e la fiducia dei capi che non manca mai.

I passaggi per noi scout, sono un momento molto importante, perché i bambini del C.D.A. (5° elementare) passeranno in Reparto, cambiando ambiente, capi e nuovi compagnia di avventura, mentre i ragazzi dell’Alta Sq. (2° superiore) del Reparto lasceranno la branca, per passare al Clan, scoprendo dei punti fondamentali per la vita di scautismo. Come dice Edoardo, "Un’esperienza un po’ stancante ma sicuramente bella perché ci ha fatto vedere quanto siamo uniti come gruppo. I passaggi, per noi simbolo sì di cambiamento ma anche di continuità. È come una camminata, se non ti muovi, non la stai facendo."

Quest’anno, oltre a nuovi bambini e ragazzi entrati per la prima volta nello scoutismo, abbiamo avuto ben sei ingressi nella Comunità Capi di Loreggia, tutte donne, questo ci ha riempito di entusiasmo e voglia di iniziare un altro anno, sempre con lo stesso impegno e sacrificio degli anni passati. Dopo i passaggi c’ è stato il momento della divisione degli staff per ogni branca, con il tradizionale salto del falò, infine dopo una lunga e emozionante giornata, dopo la preghiera e il canto della buonanotte, tutti a nanna.

Il giorno seguente, ci siamo svegliati al suono delle campane, con una buona colazione ci siamo rifocillati, pulizie della struttura, e pronti per la messa delle 9.30, celebrata dal parroco Don Antonio. Finita la messa, abbiamo svelato la squadra vincitrice dei giochi del sabato, e con il saluto di Don Antonio, un grande “voga” insieme ai genitori, ci siamo salutati.

Ringraziamo don Antonio per l’ospitalità e don Giovanni che ci seguirà nella catechesi.

Anche quest’anno si riparte, tutti pronti capi e ragazzi per iniziare un anno pieno di avventure scout.

Gazzella Dinamica