UNA DOMENICA CON LA PROTEZIONE CIVILE

Tu, cosa puoi fare per rendere migliore e più sicuro il posto in cui vivi?

Questa è la domanda che ci siamo posti leggendo la Carta del Coraggio (vedi articolo precedente) scritta alla Route Nazionale 2014.

Da un paio di mesi, il nostro Clan dei Viaggiatori del Loreggia 1, sta affrontando un argomento, detto “Capitolo”, riguardante il territorio che ci circonda. Buona parte di questo capitolo è incentrato sull’analisi idrica del territorio. Abbiamo pertanto organizzato una serie di incontri con esperti del settore, con il responsabile della Protezione Civile e con il Sindaco Fabio Bui.

Il pezzo forte di questo capitolo è stata l’esercitazione con i volontari della Protezione Civile di Camposampiero organizzata dalla Pattuglia di Protezione Civile Scout della Zona Agesci di Castelfranco V.to. La pattuglia è riconoscibile perché se la tirano per il loro fazzolettone di colore arancio (sia chiaro che ne vorrei uno anch’io). L’obbiettivo dell’esercitazione è stato quello di capire cosa un normale cittadino può/deve fare in caso di esondazione nel proprio territorio.

Cosi, Domenica 28 Giugno, mentre tutta la popolazione si dedicava al meritato riposo domenicale, il nostro Clan ed i volontari della Protezione Civile erano sotto il sole cocente pronti per le grandi manovre. L’attività, durata tutta la mattina, ci ha insegnato a preparare e a posizionare i “mitici” sacchi di Sabbia, abbiamo simulato le operazioni che la protezione civile compie nel caso si apra un varco nel fiume, abbiamo finalmente capito cos’è il famigerato “fontanasso” e come va gestito. Infine un operatore sanitario ci ha mostrato alcune manovre di primo soccorso, da applicare nel caso in cui una persona si senta male. L’esercitazione ci ha inoltre insegnato che non bisogna mai dare nulla per scontato, neanche di saper usare un badile, abbiamo scoperto che per portare una carriola carica di sacchi di sabbia bisogna essere almeno in due ed abbiamo addirittura provato, con immensa soddisfazione, ad usare una “lancia per idranti”.

Per quel che ci riguarda l’attività che ci è stata proposta ha soddisfatto pienamente le nostre aspettative.

In conclusione, un sentito ringraziamento ai volontari della Protezione Civile che, nonostante il caldo, si sono prestati per l’attività rivelandosi capaci e molto disponibili. Un grazie anche alla pattuglia della protezione civile scout della zona e, in particolare a Romolo Canciani, che ci ha proposto con entusiasmo l’iniziativa.

Noi ci rivediamo a ottobre con la conclusione del Capitolo.

Buona strada

Gabbiano Spontaneo

20150628 EPC 4

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti in particolare per le seguenti funzionalità: Video YouTube e mappe Google Maps, Servizio statistiche Histats. Continuando a navigare, si accettano i cookie.