Quest’anno con i ragazzi di 3^, 4^ e 5^ elementare ci siamo diretti verso la località Cugnan di Ponte nelle Alpi per intraprendere una nuova avventura. La prima novità è stata la collaborazione con educatori e ragazzi dell’ACR di Massanzago.

Dopo un lungo e tortuoso viaggio per raggiungere Cugnan abbiamo trascorso una mattinata di giochi per entrare nello spirito del camposcuola il cui tema era “Pirati coraggiosi”. Ciò che li aspettava era un viaggio nel grande blu, alla ricerca del grande tesoro insieme ad una grande ciurma!

Anche quest'anno le esperienze estive non sono mancate. 

In particolare, i ragazzi di prima e seconda media sono stati i protagonisti del camposcuola ispirato al film Wonder. Il tutto si è svolto a Cugnan (Ponte nelle Alpi) nel mese di luglio, dal 21 al 25, coinvolgendo più di 40 ragazzi delle parrocchie di Loreggia, Loreggiola e Massanzago. 

La parola d'ordine? Gentilezza. Il film infatti racconta la storia di August, un ragazzino colpito da una malformazione al viso che fatica ad integrarsi con i coetanei. Ciononostante grazie al suo essere gentile riuscirà ad emergere. 

Durante quest’estate, noi ragazzi di terza media, siamo stati gli attori di una bellissima esperienza, il camposcuola, fatto di magnifiche avventure e attività create con lo scopo di migliorarci, metterci alla prova, divertirci, ma soprattutto farci scoprire sempre più il progetto che Dio ha pensato per ciascuno di noi.

Tra le tante attività, una che le può riassumere è stata la creazione di un braccialetto che rispecchia ciò che siamo, infatti le sette perle che lo compongono hanno significati diversi come i nostri ricordi, i nostri dubbi, i nostri desideri e le nostre paure.

È stato un camposcuola molto divertente perché sono state organizzate attività fuori dagli schemi, ma ci ha permesso di riflettere e di confrontarci su quello che noi vogliamo diventare.

Grazie a Don Davide, agli animatori e alla cuoca per aver reso possibile questa indimenticabile esperienza che ci ha proposto una vita ad alta definizione.

Davide Pestrin

Il settore ragazzi di Azione Cattolica accompagna bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni a crescere e scoprire il mondo che li circonda, proponendo attività ricche e coinvolgenti, adatte ad ogni fascia d'età.

A Loreggia ci sono due gruppi di ragazzi (elementari e medie) che si trovano ogni domenica dalle 9.30 alle 12.00 (partecipando insieme alla S.Messa e vivendo poi assieme attività e giochi). Eventuali modifiche al calendario verranno comunicate per tempo ai ragazzi e ai genitori.

Il tema dell'anno

Copertina del guidino per il cammino ACR 2017-2018In quest'anno, caratterizzato dalla categoria della sequela, guardiamo alla vita dei ragazzi concentrandoci sulla loro domanda di realizzazione/progetto, una domanda che li induce a chiedersi che tipo di persone vogliono essere e diventare.

La fotografia è un modo per raccontare dove siamo stati, cosa abbiamo fatto, con chi eravamo. Uno strumento per ricordare e condividere diventato ormai elemento costitutivo della vita dei ragazzi. L'immagine fotografica è allo stesso tempo qualcosa in meno e qualcosa in più della realtà che rappresenta. In mezzo ci sono almeno due persone: chi fotografa e chi guarda la fotografia. È grazie al loro sguardo che scopriamo ciò che la realtà non può raccontare da sola.

Le fasi dell'anno

  • Nella PRIMA FASE dell’anno i ragazzi tornano a frequentare ambienti e persone con occhi nuovi, trasformati dai pochi mesi estivi. Osservano chi è in cammino con loro, ma anche se stessi e il modo in cui stanno crescendo.

  • Nella SECONDA FASE i bambini e ragazzi acquisiscono la stessa “lente” di Gesù che li guida ad osserva la realtà oltre la superficie, andando in profondità delle situazioni.

  • Nella TERZA FASE i bambini e ragazzi condividono le proprie esperienze, imparando a superare la logica del “like it” diffuso nella rete. Come discepoli del maestro, imparano a costruire una rete di relazioni autentiche, in una “controcorrente virtuale” capace di raccontare la vita reale e gioiosa di chi crede nel messaggio della risurrezione.

  • Nella QUARTA FASE i ragazzi sperimentano l’impegno di mantenere le scelte compiute durante il cammino: non è sufficiente aver scelto Gesù come modello, bisogna rinnovare questa scelta ogni giorno, anche nel tempo estivo!

Documenti utili