Giovedì 22 novembre i membri del CPP sono invitati ad una riunione speciale insieme al CPP di Loreggiola, nella quale si condividerà il tema proposto dalla diocesi come proseguimento del “Cammino sinodale”. Verranno indicati anche i rappresentanti della parrocchia al Consiglio Pastorale della Collaborazione Antoniana.

Come era previsto, nella riunione di giovedì scorso, il direttore della Caritas diocesana d. Davide Schiavon ha presentato il progetto“ Un rifugiato a casa mia” organizzato dalla Caritas diocesana. Nella discussione che ne è seguita, il CPP ha ritenuto opportuno far propria questa proposta. Se quindi troveremo un gruppo di persone disposte ad accompagnare l’inserimento di alcuni di questi immigrati, porteremo avanti questa iniziativa, senza dimenticarci di informare e condividere il cammino con tutta la comunità.

Giovedì 25/05, come già stabilito, ci sarà la riunione del CPP per avere un’informazione più accurata del progetto di accoglienza dei rifugiati organizzato dalla Caritas diocesana, allo scopo di valutare se e come possa essere possibile realizzarlo in parrocchia.
Nota: possono partecipare anche i parrocchiani che non sono membri del CPP.

Nella riunione del CPP di giovedì scorso abbiamo invitato dei rappresentanti delle parrocchie di Piombino Dese e di Camposampiero perché ci presentassero le esperienze di accoglienza di immigrati realizzate da loro in questi ultimi anni. È stata una bella occasione per conoscere da vicino in che modo si sono impegnati su questo fronte come pure per imparare anche noi a capire tanto le difficoltà che si incontrano, come anche i motivi che devono animare la comunità cristiana. Vedremo se e come saremo capaci di continuare questo percorso.

Giovedì prossimo è in programma una riunione del CPP alla quale sono invitati anche i membri del CPAE. Per questa occasione abbiamo chiesto la presenza di rappresentanti delle parrocchie di Camposampiero e Piombino Dese per poter informarci sull’esperienza, che da loro è già avviata, riguardo all’accoglienza di rifugiati, accoglienza sostenuta dalla Caritas diocesana. Questa occasione servirà noi per riflettere sulla possibilità e sull’opportunità di mettere in atto un’esperienza simile anche nella nostra parrocchia. La riunione è aperta a tutti quelli che desiderano partecipare per essere informati su questa iniziativa.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti in particolare per le seguenti funzionalità: Video YouTube e mappe Google Maps, Servizio statistiche Histats. Continuando a navigare, si accettano i cookie.