In questi giorni abbiamo visto un bell’impegno da parte del “Gruppo Accoglienza” per trovare un ambiente adatto ad ospitare alcuni profughi secondo il progetto elaborato dalla Caritas diocesana. Le persone da accogliere sono due e arriveranno tra pochi giorni. Faremo il possibile perché questa iniziativa venga condivisa da tutta la comunità.

Nelle domeniche di ottobre, abbiamo messo in atto una raccolta straordinaria per i "nostri" missionari di Loreggia, dato che non si è potuta svolgere la consueta raccolta del ferro. Sono stati raccolti circa 1800,00. Ringraziamo tutti coloro che con generosità hanno contribuito a questa raccolta.

È pronto il nuovo numero del Bollettino parrocchiale. C'è anche la Busta per il rinnovo dell'abbonamneto, in modo da sostenere questa iniziativa. Ringraziamo coloro che si prestano a distribuire le copie in parrocchia.

Per non trovarci all'ultimo momento chiediamo, a chi vuol pubblicare qualche notizia utile alla comunità, di affrettarsi a spedirla a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Siamo in "campagna abbonamenti" per il Bollettino parrocchiale del 2018, le buste distribuite vengono raccolte nell'apposita urna in chiesa.

Il settore ragazzi di Azione Cattolica accompagna bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni a crescere e scoprire il mondo che li circonda, proponendo attività ricche e coinvolgenti, adatte ad ogni fascia d'età.

A Loreggia ci sono due gruppi di ragazzi (elementari e medie) che si trovano ogni domenica dalle 9.30 alle 12.00 (partecipando insieme alla S.Messa e vivendo poi assieme attività e giochi). Eventuali modifiche al calendario verranno comunicate per tempo ai ragazzi e ai genitori.

Il tema dell'anno

Copertina del guidino per il cammino ACR 2017-2018In quest'anno, caratterizzato dalla categoria della sequela, guardiamo alla vita dei ragazzi concentrandoci sulla loro domanda di realizzazione/progetto, una domanda che li induce a chiedersi che tipo di persone vogliono essere e diventare.

La fotografia è un modo per raccontare dove siamo stati, cosa abbiamo fatto, con chi eravamo. Uno strumento per ricordare e condividere diventato ormai elemento costitutivo della vita dei ragazzi. L'immagine fotografica è allo stesso tempo qualcosa in meno e qualcosa in più della realtà che rappresenta. In mezzo ci sono almeno due persone: chi fotografa e chi guarda la fotografia. È grazie al loro sguardo che scopriamo ciò che la realtà non può raccontare da sola.

Le fasi dell'anno

  • Nella PRIMA FASE dell’anno i ragazzi tornano a frequentare ambienti e persone con occhi nuovi, trasformati dai pochi mesi estivi. Osservano chi è in cammino con loro, ma anche se stessi e il modo in cui stanno crescendo.

  • Nella SECONDA FASE i bambini e ragazzi acquisiscono la stessa “lente” di Gesù che li guida ad osserva la realtà oltre la superficie, andando in profondità delle situazioni.

  • Nella TERZA FASE i bambini e ragazzi condividono le proprie esperienze, imparando a superare la logica del “like it” diffuso nella rete. Come discepoli del maestro, imparano a costruire una rete di relazioni autentiche, in una “controcorrente virtuale” capace di raccontare la vita reale e gioiosa di chi crede nel messaggio della risurrezione.

  • Nella QUARTA FASE i ragazzi sperimentano l’impegno di mantenere le scelte compiute durante il cammino: non è sufficiente aver scelto Gesù come modello, bisogna rinnovare questa scelta ogni giorno, anche nel tempo estivo!

Documenti utili

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti in particolare per le seguenti funzionalità: Video YouTube e mappe Google Maps, Servizio statistiche Histats. Continuando a navigare, si accettano i cookie.