Stiamo avviando questa esperienza di accoglienza proprio nei giorni nei quali i Vangeli ci ricordano che la famiglia di Nazaret ha trovato posto in un ricovero di animali e in seguito dovette rifugiarsi in Egitto. Senza pretendere di risolvere tutti i problemi dei profughi di oggi, anche noi vogliamo dare un contributo alle iniziative di accoglienza, perché, come cristiani, non vogliamo essere sordi e ciechi di fronte alle tragedie del mondo di oggi. Vogliamo porre un segno, anche se modesto, per dire che l’accoglienza, fatta in un certo modo, rende possibile una convivenza nella pace.

Martedì prossimo dovrebbero arrivare i due profughi che abbiamo chiesto di accogliere secondo il progetto della Caritas diocesana. Sosteniamo, come parrocchia, le spese dell'alloggio, bollette comprese. Lo facciamo perchè convinti che possa essere un segno di accoglienza che vuol incoraggiare tutti a far crescere la tolleranza tra noi e nel mondo.

A causa della celebrazione delle Cresime le intenzioni delle s. messe previste per il 12/03 alle ore 11:00 saranno spostate alla domenica successiva.

Siamo alla ricerca di qualche signora/e che ci aiuti per le pulizie degli ambieni dell'oratorio, specie dove si fa catechismo. Se ci fossero delle disponibilità, preghiamo di farsi avanti.

In oratorio da questa domenica sarà possibile sottoscrivere la tessera Noi per il 2017. Le quote sono: € 4,50 per i ragazzi fino a 16 anni e € 7,00 per gli adulti. Inoltre domenica 5 febbraio alle ore 15:00 ci sarà la "Festa del tesseramento-NOI" con spettacolo di giocoleria in compagnia dei mitici "Fratelli Al".

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti in particolare per le seguenti funzionalità: Video YouTube e mappe Google Maps, Servizio statistiche Histats. Continuando a navigare, si accettano i cookie.