Carissimi amici del gruppo MISSIONE E SOLIDARIETÀ, si sta avvicinando il santo Natale ed é mio dovere, oltre che desiderio, presentare a tutti ed a ciascuno/a in particolare i miei più sínceri, cordiali e riconoscenti auguri per una festa serena e gioiosa.

A volte sono stanca di vedere e di assístere alla solitudine di tante persone. Spero che questo Natale porti un po' di sollievo a tanti malati di tubercolosi (abbiamo già superato il migliaio nel nostro centro). La maggior parte di loro é priva delle più elementari necessità.

Mamme abbandonate che con i loro bambíni, spesso portatori di malaria, denutrizione grave, accompagnata da tubercolosi polmonare, camminano come un convalescente che esce dal letto e ha perso l´uso delle gambe.

Il governo non possiede medicinali per i tubercolosi e ogni paziente deve procurarsi il valore di 50 euro per la cura.

Spesso non possiede questa cifra, pertanto, invochiamo la Provvidenza, che non abbandona mai nessuno, a venirci in aiuto per curare questi poveretti. La maggior parte di loro sono bambini e/o giovani dai due ai venti, venticinque anni.

Per quanto riguarda i bambini denutriti, siamo in "generoso" aumento, dovuto a molti casi di abbandono da parte di uno dei due genitori. La promiscuità e il cambio di partner é il pane quotidiano per tanti che vivono in situazioni precarie. Senza formazione, un posto di lavoro fisso, molte mamme vivono su dimora non fissa, a volte sulla strada.

Pertanto anche questa situazione ricade sulle spalle della Provvidenza. Ora il governo ci dà il latte, ma tutto il resto dipende dal nostro impegno Cristiano e umanitario. Comperiamo le medicine, l´acqua e paghiamo il personale infermieristico che accompagna questi bambini. Con piccole industrie riusciamo quasi a coprire la spesa, ma é tanto difficile e impegnativo, per il trattamento e cura di un bambino denutrito si spendono venti- venticinque euro e per l'acqua , quattro euro al giorno.

Grazie a Dio non manca la buona volontà e la salute per dedicarci al servizio degli ultimi, pertanto ringrazio il Buon Dio e gli amici che Lui ci offre e godiamo di poterlo incontrare nei tubercolosi e nei denutriti. Un forte abbraccio a tutti e... sempre presente con la preghiera ed il ricordo.

BUON NATALE E PROSPERO ANNO NUOVO.

SR. ROSALIA SCOIZZATO

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti in particolare per le seguenti funzionalità: Video YouTube e mappe Google Maps, Servizio statistiche Histats. Continuando a navigare, si accettano i cookie.